PROTOCOLLO SANITARIO COVID-19

sYnergiKa ssd 2020/2021

 

INTRODUZIONE

Con il presente documento, valido fino a data da definirsi, si intende fornire disposizioni specifiche ai soggetti tesserati presso la sYnergiKa ssd, con il fine di prendere parte all’attività sportiva all'interno delle palestre di Piazza Palermo 12, Vai Cesare Battisti 5 e 6, Corso Magenta 2A.

Il documento è stato redatto dalla Direzione della Società sulla base del protocollo specifico CONI e delle Linee Guida emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Resta inteso che il protocollo non può essere considerato esaustivo in ogni aspetto; vigono sempre e comunque il buon senso e le indicazioni fornite a livello Nazionale e Regionale dalle autorità, in continuo aggiornamento.

Si fa presente che TUTTE le indicazioni che seguono sono strettamente necessarie per far fronte alla situazione attuale, siamo certi della comprensione e della collaborazione di tutti i Soci per il bene degli atleti e dello sport.

 

GENERALE

Per poter partecipare ai corsi, l'allievo dovrà consegnare OGNI GIORNO il modulo di “ACCETTAZIONE PROTOCOLLO e AUTOCERTIFICAZIONE” compilata e firmata. Tale modulo potrà essere compilato in cartaceo all’ingresso delle sedi oppure in digitale su App Palestre. Si invita a fare quanto più largo uso della modalità digitale al fine di limitare lo spreco di carta.

  1. La presenza all'interno della palestra sarà limitata in modo da poter garantire negli spazi di lavoro la distanza di sicurezza minima di 1mt in presenza di mascherina e 2mt in caso di attività sportiva.

  2. L'accesso alla palestra è consentito solo ed esclusivamente agli allievi, gli accompagnatori dovranno lasciare gli allievi all’ingresso della struttura e venire a riprenderli nello stesso luogo al termine delle attività.

  3. Per accedere alla struttura è obbligatorio indossare la mascherina e mantenere la distanza interpersonale minima di 1mt. La mascherina dovrà essere tenuta indossata per accedere ai bagni, agli spogliatoi, alle zone comuni. NON dovrà essere indossata durante lo svolgimento dell’allenamento momento in cui dovrà essere osservata una distanza interpersonale di 2mt. Le mascherine inutilizzate non dovranno essere abbandonate in giro per la palestra.

  4. L'accesso e l'utilizzo degli spogliatoi è consentito in maniera contingentata.

  5. Vestiti e altri effetti personali non necessari allo svolgimento della lezione dovranno essere lasciati nello spogliatoio e riposti all’interno di una borsa chiusa.

  6. È vietato portare o consumare cibo all'interno della struttura;

  7. Vista la ristrettezza dei posti disponibili, tutte le attività si realizzeranno su prenotazione con turni a partecipazione nominativa. Per rilevare le presenze e conteggiare le prenotazioni è obbligatorio l’uso di App Palestre tramite dispositivo smartphone, tablet o pc.

  8. Il registro dei presenti nella sede dell’attività di allenamento o della competizione sportiva (es. atleti, staff tecnico, dirigenti sportivi, massaggiatori, fisioterapisti, etc) dovrà essere mantenuto per almeno 14 giorni.

  9. Qualsiasi bene dimenticato in palestra sarà messo da parte a fine turno e gettato la sera stessa al termine delle pulizie generali.

  10. Al fine di limitare gli accessi alla struttura e tutelare l’igiene degli ambienti si richiede, ove possibile, il pagamento delle quote tramite bonifico bancario oppure con carta di credito sulla App della Società.

  11. Qualora un allievo, all’interno delle attività, dovesse essere riconosciuto non idoneo al rispetto della disciplina richiesta dal protocollo e dalle disposizioni fornite dai Tecnici, questo verrà momentaneamente sospeso dai corsi. Il fine è la tutela della sicurezza propria e degli altri.

 

INGRESSO ALLIEVI

Seguono le operazioni passo-passo che il protocollo prevede si svolgano all’ingresso di ciascun allievo alla struttura.

  1. Gli allievi e gli eventuali accompagnatori dovranno attendere il proprio turno fuori dalla palestra in ordine di arrivo nel rispetto del distanziamento sociale.

  2. Al proprio turno, l’allievo potrà entrare nella struttura. L’accompagnatore si limiterà a sostare sulla soglia d'ingresso della struttura, senza entrare.

  3. Una volta entrato in palestra l'allievo dovrà obbligatoriamente togliere le scarpe e riporle nella apposita scarpiera posta all’ingresso, restando con calzini o con ciabatte personali.

  4. Prima di accedere alla palestra l'allievo dovrà lavarsi le mani con apposito gel igienizzante posto all'ingresso e verrà sottoposto a lettura della temperatura mediante termolaser.

  5. Ogni allievo potrà portare in palestra con sé una borsa nominativa in cui riporre gli indumenti e i beni non necessari allo svolgimento dell’allenamento. La borsa dovrà essere riposta obbligatoriamente nello spogliatoio.

 

Una volta entrato in palestra l’allievo riceverà dallo Staff tutte le ulteriori indicazioni per lo svolgimento delle attività in sicurezza.

 

USCITA ATLETI

  1. Al termine del proprio turno gli atleti verranno fatti uscire uno per volta, con procedimento inverso a quanto indicato sopra.

  2. Gli accompagnatori potranno attendere gli atleti direttamente sul piazzale antistante la struttura.

 

SPORT DI CONTATTO

In relazione alle discipline che prevedono contatto fisico, in ottemperanza con la normativa regionale e nazionale, è previsto che l’accesso alla sede dell’attività sportiva (sede dell’allenamento o della gara) possa avvenire solo in assenza di sintomi (es. febbre, tosse, difficoltà respiratoria, alterazione di gusto e olfatto) per un periodo precedente l’attività pari almeno a 3 giorni.

Inoltre, all’accesso dovrà essere rilevata la temperatura corporea: in caso di temperatura superiore a 37.5 °C non sarà consentito l’accesso. Si raccomanda inoltre frequente ricorso alle misure igieniche di prevenzione base (igienizzarsi le mani, starnutire in un fazzoletto o nella piega del gomito, buttare via ogni elemento che possa essere potenzialmente vettore di contagio).

 

IGIENIZZAZIONE E SANIFICAZIONE

Tutti gli attrezzi, i tappeti, gli strumenti utilizzati durante le lezioni devono essere igienizzati al termine dell’uso dall’utente stesso con gli appositi prodotti messi a disposizione dalla Società.

Al termine di ogni giornata e ogni qualvolta si riscontrasse la presenza di un soggetto positivo l’impianto viene sanificato dalla Società con prodotti virucidi a norma di legge. 

 

 

TRATTAMENTO DEI CASI SINTOMATICI

PROCEDURA DI ISOLAMENTO

 

CASO 1: allievo MINORE che, nel corso dell’attività sportiva, presenta un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con Covid-19

  • L’istruttore che viene a conoscenza di un allievo sintomatico in palestra durante lo svolgimento delle attività avvisa il responsabile di riferimento e il personale di segreteria;

  • se l’allievo è già in possesso di mascherina personale, questa viene fatta immediatamente indossare. Se l’allievo ne è sprovvisto, l’istruttore procura una mascherina chirurgica dalla segreteria e la fa indossare all’allievo (se ha un’età superiore ai 6 anni e se la tollera); si ricorda che, in ogni caso, l’istruttore già indossa la mascherina.

  • nel frattempo, il personale di segreteria oppure l’istruttore oppure il responsabile telefona ai genitori/tutore dell’allievo;

  • l’allievo è fatto sostare nello spazio dedicato all’isolamento dei casi sintomatici;

  • il minore non deve essere lasciato da solo ma resta in compagnia di un adulto che, preferibilmente, non presenta fattori di rischio per il Covid-19 (ad esempio, malattie croniche preesistenti) e che mantiene, ove possibile, il distanziamento fisico di almeno un metro e la mascherina chirurgica fino a quando l’allievo non sarà affidato a un genitore/tutore;

  • in assenza di mascherina, viene fatta rispettare all’allievo l’etichetta respiratoria (tossire e starnutire direttamente su di un fazzoletto di carta o nella piega del gomito), igienizzare le mani ed evitare il contatto con altre persone o superfici. I fazzoletti dovranno essere riposti dallo stesso allievo, ove possibile, dentro un sacchetto chiuso oppure dentro la spazzatura principale che viene chiusa ed espulsa immediatamente dai locali;

  • dopo che l’allievo è stato prelevato dai genitori, gli addetti provvedono alla pulizia e alla sanificazione delle superfici della stanza o area di isolamento;

  • l’adulto che ha assistito l’allievo sintomatico provvede alla sanificazione delle mani;

  • i genitori contattano immediatamente il pediatra o il medico di medicina generale per la valutazione clinica (triage telefonico) del caso;

  • gli organi competenti (medico di medicina generale, pediatra, dipartimento di prevenzione presso la asl competente) procedono secondo quanto previsto dalla normativa e dai protocolli vigenti.

  • in caso di sospetto COVID-19, il medico di medicina generale oppure il pediatra richiede tempestivamente il test diagnostico e lo comunica al Dipartimento di Prevenzione che provvede all'esecuzione del test diagnostico.

  • Se il test è positivo, i genitori dell’allievo comunicano tempestivamente alla segreteria l’esito all’indirizzo mail info@synergikaasd.com e sYnergiKa avvia la procedura di individuazione dei contatti tramite i registri presenze. Per il rientro in comunità bisognerà attendere la guarigione clinica (cioè la totale assenza di sintomi). La conferma di avvenuta guarigione prevede l'effettuazione di due tamponi a distanza di 24 ore l'uno dall'altro. Se entrambi i tamponi risulteranno negativi la persona potrà definirsi guarita, altrimenti proseguirà l'isolamento.

  • Il responsabile di sYnergiKa deve fornire al Dipartimento di prevenzione l'elenco dei compagni di corso del soggetto positivo nonché degli istruttori del caso confermato che sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l'insorgenza dei sintomi. I contatti stretti individuati, saranno posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell'ultimo contatto con il caso confermato. Il DdP deciderà la strategia più adatta circa eventuali altre strategie di screening al personale interessato e agli allievi.

  • Se il tampone naso-oro faringeo è negativo, in paziente sospetto per infezione da SARS-CoV-2, a giudizio del pediatra o medico curante, si ripete il test a distanza di 2-3 gg. Il soggetto deve comunque restare a casa fino a guarigione clinica e a conferma negativa del secondo test.

  • In caso di diagnosi di patologia diversa da COVID-19 (tampone negativo), il soggetto rimarrà a casa fino a guarigione clinica seguendo le indicazioni del medico di medicina generale o del pediatra che redigerà una attestazione che l’allievo può rientrare in comunità poiché è stato seguito il percorso diagnostico-terapeutico e di prevenzione per COVID-19 di cui sopra e come disposto da documenti nazionali e regionali.

 

CASO 2: allievo MAGGIORENNE che, nel corso dell’attività sportiva, presenta un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con Covid-19

  • L’istruttore che viene a conoscenza di un allievo sintomatico in palestra durante lo svolgimento delle attività avvisa il responsabile di riferimento e il personale di segreteria;

  • se l’allievo è già in possesso di mascherina personale, questa viene fatta immediatamente indossare. Se l’allievo ne è sprovvisto, l’istruttore procura una mascherina chirurgica dalla segreteria e la fa indossare all’allievo; si ricorda che, in ogni caso, l’istruttore già indossa la mascherina.

  • l’allievo maggiorenne è fatto sostare nello spazio dedicato all’isolamento dei casi sintomatici, e un adulto dello staff che, preferibilmente, non presenta fattori di rischio per il Covid-19 (ad esempio, malattie croniche preesistenti) recupera i suoi effetti personali e la sacca degli indumenti dallo spogliatoio sempre osservando le procedure sanitarie di prevenzione (igienizzarsi le mani prima e dopo, non toccare altri borsoni di indumenti, limitare il contatto con maniglie o superfici che poi verranno immediatamente sanificate, impedire l’accesso e il transito di altri allievi nelle zone interessate fino al completamento della igienizzazione e sanificazione);

  • l’allievo maggiorenne, se è in grado di farlo in autonomia, viene invitato a lasciare la struttura garantendo di potersi recare a casa con proprio mezzo personale (automobile o scooter) o con breve tratto a piedi garantendo di poter evitare di entrare in contatto diretto con altre persone (distanza interpersonale inferiore ad un metro sempre indossando la mascherina). Per l’allievo che non possa recarsi a casa in autonomia rispettando tali condizioni viene chiesto di contattare un adulto parente o congiunto che, preferibilmente, non presenti fattori di rischio per il Covid-19 (ad esempio, malattie croniche preesistenti) che possa recarsi in palestra con mezzo proprio per riaccompagnarlo a casa nel rispetto delle procedure per il contenimento del virus (mascherina indossata e distanza interpersonale superiore ad un metro);

  • l’allievo maggiorenne in attesa di rientrare a casa se necessita di assistenza non deve essere lasciato da solo ma resta in compagnia di un adulto dello staff che, preferibilmente, non presenta fattori di rischio per il Covid-19 (ad esempio, malattie croniche preesistenti) e che mantiene, ove possibile, il distanziamento fisico di almeno un metro e la mascherina chirurgica fino a quando l’allievo non sarà affidato ad adulto o congiunto che lo riaccompagni a casa con mezzo proprio nel rispetto delle procedure per il contenimento del virus (mascherina indossata e distanza interpersonale superiore ad un metro);

  • in assenza di mascherina, viene fatta rispettare all’allievo l’etichetta respiratoria (tossire e starnutire direttamente su di un fazzoletto di carta o nella piega del gomito), igienizzare le mani o le parti entrate in contatto con la saliva (droplets) ed evitare il contatto con altre persone o superfici. I fazzoletti dovranno essere riposti dallo stesso allievo, ove possibile, dentro un sacchetto chiuso oppure dentro la spazzatura principale che viene chiusa ed espulsa immediatamente dai locali;

  • dopo che l’allievo si è allontanato dalla struttura, gli addetti provvedono alla pulizia e alla sanificazione delle superfici della stanza o area di isolamento;

  • l’adulto che ha assistito l’allievo sintomatico provvede alla sanificazione delle mani;

  • l’adulto sintomatico, una volta rientrato presso il proprio domicilio, contatta immediatamente il proprio medico di medicina generale per la valutazione clinica (triage telefonico) del caso;

  • gli organi competenti (medico di medicina generale, dipartimento di prevenzione presso la asl competente) procedono secondo quanto previsto dalla normativa e dai protocolli vigenti.

  • in caso di sospetto COVID-19, il medico di medicina generale richiede tempestivamente il test diagnostico e lo comunica al Dipartimento di Prevenzione che provvede all'esecuzione del test diagnostico.

  • Se il test è positivo, l’allievo comunica tempestivamente alla segreteria l’esito all’indirizzo mail info@synergikaasd.com e sYnergiKa avvia la procedura di individuazione dei contatti tramite i registri presenze. Per il rientro in comunità bisognerà attendere la guarigione clinica (cioè la totale assenza di sintomi). La conferma di avvenuta guarigione prevede l'effettuazione di due tamponi a distanza di 24 ore l'uno dall'altro. Se entrambi i tamponi risulteranno negativi la persona potrà definirsi guarita, altrimenti proseguirà l'isolamento.

  • Il responsabile di sYnergiKa deve fornire al Dipartimento di prevenzione l'elenco dei compagni di corso del soggetto positivo nonché degli istruttori del caso confermato che sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l'insorgenza dei sintomi. I contatti stretti individuati, saranno posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell'ultimo contatto con il caso confermato. Il DdP deciderà la strategia più adatta circa eventuali altre strategie di screening al personale interessato e agli allievi.

  • Se il tampone naso-oro faringeo è negativo, in paziente sospetto per infezione da SARS-CoV-2, a giudizio del medico curante, si ripete il test a distanza di 2-3 gg. Il soggetto deve comunque restare a casa fino a guarigione clinica e a conferma negativa del secondo test.

  • In caso di diagnosi di patologia diversa da COVID-19 (tampone negativo), il soggetto rimarrà a casa fino a guarigione clinica seguendo le indicazioni del medico di medicina generale o del pediatra che redigerà una attestazione che l’allievo può rientrare in comunità poiché è stato seguito il percorso diagnostico-terapeutico e di prevenzione per COVID-19 di cui sopra e come disposto da documenti nazionali e regionali.

 

CASO 3: Allievo che, presso il proprio domicilio, presenta un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19

  • l’allievo rimane presso il proprio domicilio;

  • i genitori dell’allievo o l’allievo informano il pediatra di riferimento o il medico di medicina generale per la valutazione clinica (triage telefonico) del caso;

  • i genitori dell’allievo o l’allievo comunicano tempestivamente alla struttura sYnergiKa l’assenza per motivi di salute alla segreteria all’indirizzo mail info@synergikaasd.com e informano la stessa in caso di previsto accertamento tramite test diagnostico;

  • In caso di test diagnostico positivo l’allievo o i genitori dell’allievo comunicano tempestivamente alla segreteria l’esito all’indirizzo mail info@synergikaasd.com

 

CASO 4: operatore (collaboratore sportivo, personale di segreteria ecc.) che, nel corso dello svolgimento delle proprie mansioni, presenta un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con Covid-19

  • L’operatore indossa, come già previsto, una mascherina chirurgica; se, per qualunque motivo, ne è sprovvisto, chiede assistenza ad un collega perché glie ne procuri una dalla segreteria, attendendo finché non gli venga fornita;

  • informa il responsabile di sezione e la segreteria;

  • si allontana autonomamente dalla struttura transitando dall’uscita più vicina per evitare inutili percorsi interni;

  • rientra al proprio domicilio e contatta il proprio medico di medicina generale per la valutazione clinica necessaria;

  • si applicano, in quanto compatibili, le prescrizioni previste per il caso 2.

 

CASO 5: operatore che, presso il proprio domicilio, presenta un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37.5°C o un sintomo compatibile con COVID-19

  • L’operatore deve rimanere presso il proprio domicilio;

  • informa il proprio medico di medicina generale;

  • l’operatore comunica tempestivamente alla struttura sYnergiKa l’assenza per motivi di salute alla segreteria all’indirizzo mail info@synergikaasd.com e informano la stessa in caso di previsto accertamento tramite esame diagnostico;

  • In caso di esame diagnostico positivo l’operatore comunica tempestivamente alla segreteria l’esito all’indirizzo mail info@synergikaasd.com

 

IN OGNI CASO

  • Nello svolgimento delle procedure, si adotta ogni precauzione utile ad evitare l’insorgere ed il diffondersi di situazioni di panico;

  • in presenza di casi confermati positivi al virus Covid-19, l’istruttore, il personale di segreteria e la dirigenza partecipano all’attività di contact tracing e la dirigenza collabora con il Dipartimento di Prevenzione presso la ASL competente come segue:

  • forniscono l’elenco degli allievi frequentanti i corsi svoltisi nello stesso locale in cui si è verificato il caso confermato;

  • forniscono l’elenco degli istruttori che hanno svolto l’attività di insegnamento all’interno del locale in cui si è verificato il caso confermato;

  • forniscono ogni elemento utile per la ricostruzione dei contatti stretti avvenuti nelle 48 ore prima della comparsa dei sintomi e di quelli eventualmente avvenuti nei 14 giorni successivi;

  • indicano eventuali istruttori e atleti con fragilità;

  • forniscono eventuali elenchi di istruttori e atleti assenti.

 

*******

 

PROSECUZIONE DELLE ATTIVITA’ IN CASO DI QUARANTENA

In caso di test diagnostico positivo per l’allievo oppure per l’istruttore e conseguente periodi di quarantena obbligatoria per il docente e tutti i compagni di corso, le attività sportive proseguiranno con l’immediata attivazione di classi online.

 

*******

POSTILLA

Il presente protocollo sanitario richiama quanto applicabile alle strutture sportive dal “Rapporto ISS COVID-19 n. 58/2020 Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia” al fine di prevedere una procedura interna nella gestione dei casi sintomatici nella fase di rientro successiva all’allontanamento dall’impianto sportivo.

sYnergiKa non si assume responsabilità sulla correttezza/completezza/applicabilità di quanto riportato, dovendo in ogni caso farsi riferimento a quanto eventualmente disposto per il caso specifico dalle Autorità sanitarie competenti e a quanto previsto dai regolamenti e protocolli applicabili.

Contatti

sYnergiKa Società Sportiva Dilettantistica a r.l.

Sede legale: Piazza della Vittoria 12/19, 16121 Genova

Sedi operative:

Piazza Palermo 12, 16129 Genova

Via Cesare Battisti 5, 16145 Genova

Via Cesare Battisti 6, 16145 Genova

Corso Magenta 2A, 16125 Genova

Coordinate bancarie

INTESTATARIO: SYNERGIKA SSDRL
BANCA: BANCA INTESA SPA
IBAN: IT38B0335901600100000160962
BIC/SWIFT: BCITITMX

 

www.synergikaasd.com

info@synergikaasd.com

3381172011 - 3358257378

C.F. P.I.    02545090991

©2018 by sYnergiKa. Proudly created with Wix.com